Archive for the ‘Roccalumera’ Category

Sulle tracce di Salvatore Quasimodo

marzo 22, 2008

Sulle tracce di Salvatore Quasimodo nel parco letterario ‘La terra impareggiabile’, il progetto nato dall’idea di Alessandro Quasimodo, unico erede vivente dello scrittore, che ha inteso così riunire coloro che hanno contributo a divulgare le opere del celebre premio Nobel in Sicilia. La finalità, in particolare, è quella di far rivivere la poesia nei luoghi dove nacque l’ispirazione: Modica, città natale di Quasimodo, Roccalumera, luogo d’origine della sua famiglia, a cui sono collegate nel filo di una memoria lirica Messina, Tindari, le Eolie, Siracusa, l’Anapo con Pantalica e Agrigento.

Il Parco ha sede nella casa museo intitolata a Quasimodo arricchita dalla ‘Quasimodoteca’ sita nella piazza principale della città: un percorso scenograficamente articolato attraverso pannelli che consentono una virtuale immersione nella poesia. Nella ‘Quasimodoteca’ è possibile reperire attraverso sistemi multimediali, come il sito http://www.quasimodo.it, tutte le opere di e su Quasimodo. Ulteriore tappa per conoscere ed apprezzare l’opera dell’autore è rappresentata dall’altra struttura stabile sita nella Torre Saracena di Roccalumera, presso Taormina.

Fonte Adkronos

Annunci

Alleanza Nazionale sostiene Argiroffi

marzo 1, 2008

ROCCALUMERA – Alleanza Nazionale, primo partito nello scenario politico di Roccalumera, correrà alle prossime elezioni amministrative con l’accoppiata Giuseppe Campagna (An)-Gaetano Argiroffii, candidato a sindaco nella tornata elettorale di giugno. L’annuncio della raggiunta intesa è stato dato nel corso di una conferenza stampa nella sede di An a Roccalumera presenti Campagna e Argiroffi. In caso di vittoria al rappresentante di An verrà assegnata la vicesindacatura.
L’assemblea di Alleanza nazionale, a stragrande maggioranza, ha approvato la mozione del presidente Giuseppe Campagna Campagna che così sosterrà la candidatura a sindaco di Gaetano Argiroffi. L’accordo tra il partito di Fini e la colazione che di Argiroffi si è concretizzato sulla base di alcuni punti che caratterizzano la stessa alleanza.
Grande attenzione – hanno detto quelli di An – dovrà essere rivolta ai giovani e solo partendo dalle loro esigenze e dalle loro indicazioni si potrà programmare l’autentico rilancio di Roccalumera, con una forte presenza di candidati del mondo giovanile, dell’associazionismo e del volontariato, dello sport, dell’imprenditoria locale e della scuola. La mozione approvata da An sintetizza gli altri punti qualificanti dell’accordo Argiroffi-Campagna: gli assessori designati al momento della presentazione della lista saranno espressione dei maggiori gruppi politici che faranno parte della coalizione e che non hanno ricoperto ruoli nell’esecutivo precedente, lasciando agli elettori con il loro consenso, la scelta degli altri assessori, del presidente e  del vice presidente del consiglio comunale.
Lo stesso Argiroffi ha riconosciuto ad An, la presenza in lista di tre candidati e, in caso di vittoria, il ruolo di vice sindaco che sarà ricoperto da Giuseppe Campagna. La lista che appoggerà Argiroffi presenterà molti volti nuovi a cominciare dai candidati di Alleanza nazionale.
Il presidente del circolo di An Campagna ha espresso grande soddisfazione per l’accordo siglato, grazie alla maturità politica dimostrata dagli iscritti dello stesso circolo, i quali hanno seguito con particolare attenzione le varie fasi che hanno preceduto l’accordo fornendo preziosi suggerimenti che saranno attenzionati dalla coalizione nella stesura del programma. Fra i più importanti: il risanamento delle casse comunali partendo dalla rinuncia delle indennità di carica degli amministratori comunali e dall’eliminazione degli sprechi che consentirebbero l’abbassamento delle addizionali comunali e delle aliquote delle imposte locali, il rilancio dell’imprenditoria con la realizzazione della zona artigianale e  di quella commerciale, la riqualificazione delle frazioni e la predisposizione di un parco progetti per attrarre finanziamenti pubblici ed in particolari quelli comunitari.

Fonte Tele90

Al via il Premio Internazionale di Sceneggiatura Salvatore Quasimodo

dicembre 6, 2007

Si è svolta a Roccalumera nell’incantevole interno della Torre Saracena, la conferenza stampa riguardo Il Premio Internazionale di Sceneggiatura Salvatore Quasimodo. Sono intervenuti Il Presidente del Parco Letterario Salvatore Quasimodo, Avv.Sergio Mastroeni, Il Vice Presidente del Distretto Etna-Taormina, Dott. Felice Stagnitta , il Sindaco di Roccalumera Avv. Gianni Miasi, il Sindaco di Mandanici Dott. Matteo Scoglio, il Dott. Massimo Caminiti quale componente della Giuria, la dott.sa Maria Clara Ocera ed il Presidente dell’Associazione Internazionale Impegnocivile Avv. Carlo Mastroeni. Da sottolineare anche un collegamento audio tenutosi con il Presidente onorario del Parco Letterario Alessandro Quasimodo

Dall’incontro\collaborazione tra Distretto Taormina Etna e Parco Letterario S. Quasimodo è nata la consapevolezza della necessità di realizzare a livello locale un evento innovativo, unico, di profonda valenza culturale e di forte impatto mediatico, che riuscisse a focalizzare su di sé tutta l’attenzione dei media nazionali, fungendo al contempo da forte richiamo turistico e elemento di differenziazione, o addirittura da vero e proprio fattore di competitività per l’offerta turistica locale: il “Premio Internazionale di Sceneggiatura Salvatore Quasimodo”, un evento dai connotati particolari e ancora unico nel suo genere in tutto il panorama nazionale, che prevede un concorso per le sceneggiature tratte dalla letteratura italiana e straniera.

Il “Premio Internazionale di Sceneggiatura Salvatore Quasimodo” mira soddisfare un bisogno locale estremamente attuale e complesso che coniuga istanze relative alla richiesta culturale, all’offerta turistica, alla promozione e allo sviluppo del territorio.
Il fulcro fondamentale dell’idea consiste nella realizzazione di un Premio letterario sui generis, destinato non ad autori di testi letterari tradizionali, come già molti ne esistono, ma riservato ad una categoria nuova relativa agli adattamenti dei testi letterari, alle sceneggiature prodotte per il cinema, la televisione e gli altri mezzi di diffusione di contenuti audiovisivi.
La sua forza innovativa e la sua enorme capacità di comunicazione costituiscono un moderno strumento di cui l’antica e nobile letteratura cartacea può avvalersi al fine di raggiungere fasce di popolazione altrimenti assolutamente estranee alla lettura.

Lo scopo del “Premio Internazionale di Sceneggiatura Salvatore Quasimodo”, sarà anche quello di sostenere e diffondere, presso i mercati stranieri e attraverso un veicolo promozionale del livello e della portata del “Premio” stesso, un’immagine nuova e allo stesso tempo antica della Sicilia, l’immagine di un’Isola di cultura e tradizione, di forti radici storiche quale culla del mito e della civiltà Mediterranea; quell’immagine legata alla figura “poetica”di Quasimodo e della sua arte, alla cultura e alle tradizioni locali, alla bellezza dei luoghi del suo territorio e ad un evento di grande appeal e contenuti come il “Premio”, che si configura come una best practice dell’infotainment di qualità: intrattenimento e turismo legato alla cultura, e nello specifico alla letteratura.

La tre giorni del “Premio Internazionale di Sceneggiatura Salvatore Quasimodo” consta di una serie di iniziative legate al concorso:

Ø Conferenze stampa e incontri fra esponenti della politica, personaggi della letteratura, dello spettacolo, del cinema e della televisione;

 Meetings fra giovani aspiranti autori\sceneggiatori, anche non iscritti al concorso, e sceneggiatori, registi e attori di fama internazionale allo scopo di favorire, attraverso il dialogo ed il confronto, la crescita culturale di tutto il movimento;

Ø Workshop fra buyers (case di produzione, registi, manager e consulenti) e vendors (scrittori e sceneggiatori emergenti, italiani ed stranieri, iscritti al concorso) al fine di permettere a entrambi i soggetti di confrontare le loro esigenze, discutere i loro interessi e, possibilmente, giungere a instaurare rapporti di collaborazione;

Ø Serate di gala con eventi e spettacoli di forte impatto emozionale e grande risonanza mediatica, arricchite da personaggi noti e apprezzati dal grande pubblico, nomi del jet set, della moda e del design;

Ø Premiazione\Gran Galà “ …ED E’ SUBITO SERA”, atto conclusivo della manifestazione che vedrà la partecipazione di personaggi di grosso calibro appartenenti al mondo della cultura, della politica e dello spettacolo (noti scrittori, attori di cinema e teatro, esperti).

Premio Internazionale di Sceneggiatura “Salvatore Quasimodo”

Programma

Sabato 1 Dicembre 2007

Ore 11.30 Conferenza stampa di lancio e presentazione

Presso Parco Salvatore Quasimodo (Roccalumera)

Prima Giornata

Giovedi’ 6 Dicembre :arrivo dei partecipanti e sistemazione negli alberghi.

pranzo presso Hotel Capo dei Greci(ME)

Trasferimento presso il salone delle conferenze della cittadina medioevale di Mandanici(Me)

Ore 16.30 Apertura dei Lavori :

Saluto delle autorita’

Presentazione della Giuria

Presentazione della madrina della prima giornata e

moderatrice Tania Zamparo

Convegno sulla letteratura e la filmografia siciliana degli

ultimi 50 anni

Interverranno

Prof.Fernando Gioviale,Avv.Pompeo Oliva,Dott.Franco La

Magna i giornalisti Nello Pappalardo e Carmelita

Ceglie gli attori Tiziana Lodato,Enrico Pappalardo,Donatella

Finocchiaro, i registi De Robiland,Roberto Faenza e e con la

partecipazione del Principe Alliata

Tavola rotonda di addetti ai lavori sul tema:

Location Sicilia e produzioni straniere

Ore 19,00 Work shop: i registi ed i produttori incontrano gli sceneggiatori.

Ore 21:00 Cena con spettacolo presso Hotel Capo dei Greci

Trasferimento negli alberghi

Seconda giornata

Venerdi’ 7 Dicembre:

Mattina libera

Ore 13,30 Pranzo presso locale tipico siciliano a Catania o Bronte

Trasferimento presso il Castello di Nelson a Bronte

Ore 16:30 Apertura dei lavori:

Saluto delle autorita’

Presentazione della madrina della seconda giornata e moderatrice

Tavola rotonda di addetti ai lavori su temi legati alle

coproduzioni, e le film commission siciliane

Finanziamenti europei e promozione del territorio attraverso

il cinema.

Interveranno

Produzione Brahma dei Fratelli Cori, Film commission

Provincia, On Fabio Fatuzzo per Film Catania Commission,

On. Giuseppe Castiglione,On. Nino Stran per la Film

commission di Taormina.

Work Shop: i registi e i produttori incontrano gli autori e gli

sceneggiatori

Nei saloni adiacenti al salone delle conferenze sara’ allestita una

Mostra fotografica e video di vari capolavori di cinema

realizzati In sicilia – opere di sceneggiatura ed adattamento

cinematografico o televisivo.

Ore 21:00 Cena con spettacolo

Trasferimento negli alberghi.

Terza giornata

Sabato 8 Dicembre:mattinata libera

Ore 16,00 Trasferimento a Nicolosi

Nella piazzetta antistante il Teatro comunale sara’ allestito un mercatino

di prodotti tipici dei 60 comuni del Distretto Taormina Etna

Ore 17:00 Saluto delle autorita’ ed apertura dei lavori

Convegno . Tavola rotonda. Work shop- incontri con la stampa

Ore 21:00 Cerimonia di Premiazione

Gran Gala “….Ed e’ subito sera”

Conduce Michele Cocuzza

Successo per la prima marcia della gioventù jonica

febbraio 9, 2006

Ha riscosso un buon successo la manifestazione che si è svolta domenica 5 febbraio a Roccalumera nell’ambito delle iniziative organizzate in occasione della Giornata nazionale per la vita. Alla marcia, voluta dal sindaco di Roccalumera Gianni Miasi in collaborazione con la Provincia Regionale di Messina, l’USL 5 e il consultorio familiare di Roccalumera, hanno partecipato numerosi giovani e studenti provenienti dai vari paesi della riviera. Una giornata di festa e di riflessione. Divertimento e impegno sociale. All’iniziativa hanno aderito anche importanti associazioni umanitarie come Amnesty International, Avis, Croce Rossa, Emergency, Gifra, Movimento per la vita e Unitalsi. Scopo della giornata per la vita è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi inerenti la tutela di ogni forma di vita.

Occorre battersi contro l’egoismo, in difesa della famiglia. Per rispettare la vita, bisogna cominciare a difendere la vita di chi è più debole e indifeso. Rispettare la vita significa mettere al primo posto la persona e non gli interessi materiali ed economici. Messaggi che in una società industriale e consumistica come la nostra, troppo spesso vengono dimenticati. La cronaca di giornali e tv ci racconta quotidianamente di bambini abbandonati nei cassonetti, come se fossero un problema del quale disfarsi al più presto. Una manifestazione dal nobile valore, alla quale i cittadini dei paesi jonici hanno risposto in maniera entusiasta.