Archive for the ‘Pagliara’ Category

Pagliara, dissequestrati i documenti del Comune

giugno 7, 2007

Provvedimento del Tribunale del riesame

PAGLIARA – Il tribunale del riesame di Messina (presidente Adornato, giudici: Ignazitto e Scavezzo) ha disposto il dissequestro di tutti i documenti e del computer sequestrati dai carabinieri davanti al Comune di Pagliara, mentre venivano caricati su una macchina, parcheggiata davanti al municipio. I carabinieri di Roccalumera e di Alì Terme, che avevano agito sotto le direttive del cap. Manuel Scarso, avevano successivamente trasmesso il carteggio al pm Claudio Onorati, che convalidò il sequestro di documenti e di computer che stavano per essere portati via dal Comune di Pagliara. Dopo la convalida, il Pubblico ministero aveva disposto un ulteriore sequestro di documenti, rinvenuti dai carabinieri a seguito di perquisizione nelle abitazioni del segretario generale dell’Unione Valli Ioniche e di un funzionario del Comune di Pagliara.
Contro tali provvedimenti, l’avv. Giovambattista Freni ha proposto due richieste di riesame. Richieste che sono state accolte nell’udienza di avantieri dal presidente Adornato del Tribunale di Messina che ha disposto il dissequestro di documenti dell’Unione dei Comuni Valli Ioniche e computer, vicenda per la quale il Pm aveva ipotizzato i reati di falso per soppressione e peculato.
Come si ricorderà, alle ore dieci del 16 maggio scorso, cioè due giorni dopo la vittoria del nuovo sindaco Santino Di Bella, i consiglieri eletti sono stati chiamati al Comune per la convalida. E mentre la gente era in attesa di poter entrare nella sala consiliare, qualcuno dal municipio continuava a portare fuori carpette piene di delibere e un computer. Sono stati avvisati i carabinieri, che sono giunti tempestivamente cogliendo in flagranza una persona che continuava a portare carpette dentro una macchina. Tutto il carteggio e un computer sono stati successivamente sequestrati dai carabinieri. Il segretario generale dei comuni dell’Unione si è rivolto all’avv. Giambattista Freni per essere tutelato. E così all’udienza del riesame, il legale del Foro di Messina ha chiesto e ottenuto il dissequestro di tutti gli atti e del computer.

Fonte Tele90

Annunci

Pagliara, i carabinieri sequestrano atti amministrativi

maggio 17, 2007

Stavano per essere trasferiti altrove

PAGLIARA – I carabinieri di Roccalumera e della compagnia Messina sud, al comando del capitano Manuel Scarso hanno sequestrato atti d’ufficio (delibere di giunta e di consiglio, oltre a determine della passata amministrazione comunale) mentre stavano per essere caricati su una macchina posteggiata davanti al palazzo municipale. Il motivo che ha insospettito le forze dell’ordine è scaturito dal fatto che questo «spostamento» di documenti del Comune di Pagliara stava avvenendo un quarto d’ora prima della verifica dei consiglieri eletti e quindi l’insediamento della nuova amministrazione capitanata dal rag. Santi Di Bella.
L’aula del Consiglio comunale, dove sarebbe avvenuta la proclamazione degli eletti, era piena di scatoloni con dentro atti ed altri documenti del Comune. «È possibile che non sia niente di grave – ha spiegato il capitano Manuel Scarso – ma noi vogliamo vederci chiaro in questo spostamento di atti dal Comune in altra sede».
Quando sono arrivati i carabinieri, alcuni di questi scatoloni con dentro atti d’ufficio ed un computer erano già stati caricati su un’auto parcheggiata davanti il municipio. I militari hanno sequestrato tutti i documenti.
Alle recenti votazioni amministrative, ad avere la meglio è stato Santino Di Bella che ha battuto per 61 voti l’altro candidato sindaco, Enzo Ruggeri. Il Comune di Pagliara da parecchi mesi era rettoda un commissario regionale, dott. Antonino Piccione, dopo che il Cga di Palermo aveva annullato le votazioni. In questi ultimi tre anni il Comune ha avuto come sindaco Mimmo Prestipino, che in queste amministrative si era candidato come presidente del consiglio nella lista «Risveglio» con candidato sindaco Enzo Ruggeri. Lista, come abbiamo detto, che ha perso poi le elezioni per 61 voti.

Fonte Tele90

Pagliara. Discarica abusiva, due deferimenti all’Ag

gennaio 19, 2007

Rifiuti speciali su un’area di 1200 metri quadrati

PAGLIARA – Due persone di Pagliara di 40 e 46 anni sono state deferite all’autorità giudiziaria per aver realizzato una discarica di “rifiuti speciali pericolosi” e “speciali non pericolosi” in un’area di circa 1200 metri quadrati lungo la sponda destra del torrente Dinarini. La discarica abusiva è stata scoperta nel corso di un normale controllo del territorio dagli uomini del distaccamento Forestale di Savoca coordinati dal commissario  Concetto Scarcella. Dell’accaduto sono stati informati i carabinieri di Mandanici che sono intervenuti al comando del maresciallo Rosario Carrolo.

 Fonte Tele90