Archive for the ‘Furci Siculo’ Category

Furci. Balletta e Di Bella presentano il conto

luglio 14, 2009

Decreti ingiuntivi per complessivi 132mila euro

FURCI SICULO – Dopo le richieste dei mesi scorsi pervenute al Comune di Furci Siculo per le indennità di carica degli ultimi 10 anni da parte di Mario Balletta, ex vicesindaco, e di Bruno Di Bella, ex presidente del Consiglio, sono stati notificati al Comune, in persona del sindaco pro-tempore, due decreti ingiuntivi con i quali i due ex amministratori hanno iniziato una procedura esecutiva per il pagamento delle indennità per le cariche ricoperte nel periodo tra giugno 1998 e maggio 2008. L’importo è rispettivamente di  71.679 euro e 60.683 euro per complessivi 132.362 euro oltre rivalutazione monetaria, interessi e spese legali. “Lascia a dir poco perplessi” – afferma l’assessore al Contenzioso Francesco Rigano – “che Balletta e Di Bella, abbiano avanzato una siffatta richiesta dopo che per 10 anni di amministrazione hanno pubblicamente e ripetutamente  dichiarato di rinunciare alle proprie indennità”. “Ammirevoli”  – erano stati definiti in un articolo di giornale apparso qualche anno fa – “Lavorano senza guadagnare una lira, avendo interpretato il loro mandato come una missione”. “Di solito” – continua Rigano – “sono abituato a lavorare cercando di proporre e produrre senza perdermi in chiacchiere ma, in questo caso, devo rendere noto ai cittadini che dopo i sacrifici di quest’anno per tirare avanti la baracca, questa potrebbe essere la goccia per mandare in dissesto il comune, a discapito dei dipendenti comunali, che rischiano il posto di lavoro, e della cittadinanza tutta”. “Mi chiedo e chiedo ai furcesi – aggiunge l’assessore – con quale coraggio, cari Balletta e Di Bella, continuate a scrivere manifesti e a fare chiacchiere di piazza. Se vi stava a cuore il bene del paese, di sicuro non chiedevate il conto. Ma il sindaco è cambiato e l’odio e le ripicche regnano sovrane, a  discapito di tutti”.

(Fonte Tele90)

Furci, Via Crucis vivente dal centro a Grotte

marzo 22, 2008

FURCI SICULO – Migliaia di fedeli della riviera jonica hanno partecipato ieri alle funzioni del Venerdì Santo, caratterizzate dall’adorazione della Croce e dal rito della Via Crucis. Suggestiva quella che ha avuto luogo a Furci Siculo, che ha preso il via in piazza S. Cuore per concludersi a Grotte, in un grande spiazzale in fase di ultimazione alle spalle della chiesa dedicata alla Madonna di Lourdes.
La Via Crucis, con personaggi viventi in vestito d’epoca, è stata organizzata dalla parrocchia in collaborazione con i giovani della Pro Loco. La prima stazione è stata meditata nella piazza antistante la chiesa parrocchiale. Il corteo si è poi snodato lungo la via Cesare Battisti, fino a raggiungere la frazione. Suggestive le rappresentazioni delle ultime tre stazioni inscenate nello slargo panoramico ricavato sopra la chiesa, dove è stata inscenata la crocifissione di Cristo.

Fonte Tele90

Martina lo Giudice conquista il settimo posto ai campionati di judo

marzo 13, 2008

Arrivano dal settore femminile le note più interessanti dell’edizione 2008 dei campionati italiani juniores per il judo messinese. Al palazzetto di Follonica in Toscana, dove si è disputata la fase finale della kermesse tricolore le atlete dello stretto hanno sfoderato una prestazione maiuscola, raccogliendo a conclusione di una intensa giornata di gare un argento,e due settimi posti.

La copertina spetta a Valeria Migliorato che nei 48 kg è arrivato a un passo dalla conquista del titolo. Opposta alla piemontese Giulia Mongello, la portacolori della Heiwa l’ha affrontata senza timori reverenziali, soverchiandola sul piano fisico tanto da costringere l’arbitro a sanzionarla con un cartellino per condotta passiva. Decisivo per l’esito della finale si è rivelato un calo di concentrazione accusato nella fase cruciale che ha permesso alla Mongello di piazzare il colpo decisivo assicurandosi di fatto la vittoria.

In precedenza la Migliorato aveva superato la ligure Manzieri, la campana Angela Giammattei per poi sbarazzarsi in semifinale della friulana Anna Bartole, atlete le ultime due tra le più forti nei 48 chilogrammi. Il secondo posto nulla toglie alla grande performance della Migliorato che si sta confermando come uno dei prospetti più interessanti del judo in ambito anzioanle, con peraltro ampi margini di crescita. Positiva nella stessa categoria di peso la prova della compagna di squadra, Valeria Chines (7°).

Sconfitto al primo dalla Mongello, la Chines veniva ammessa ai ripescaggi dove si aggiudicava i primi due incontri ma si fermava sull’ultimo ostacolo, perdendo cosi la possibilità di giocarsi la medaglia di bronzo. A spegnerne i sogni di gloria ci ha pensato la capitolina Alessandra Greci, ma il settimo posto resta un risultato più che positivo considerando che questa era la sua prima partecipazione agli assoluti da junior.

Analogo piazzamento lo ha colto Martina lo Giudice nei 52 kg: la portacolori della Airon 90 di Furci Siculo ha tenuto una condotta di gara spavalda, fermandosi a un passo dalla zona podio. Chiude al 18° posto Ludovica Torre della Judo Art School di Francavilla. Per quanto riguarda la classifica a squadre, ben si è comportata la Heiwa capace di cogliere un ottimo sesto posto tra le ragazze. Si concludono cosi i campionati italiani juniores che confermano la vitalità del judo dello stretto soprattutto in ambito femminile, capace di competere quasi alla pari anche con le realtà del nord Italia.

Fonte Massimiliano Andò Omniapress