Una riviera assuefatta al rumore dell’Autostrada

Ciò che nel resto d’Italia è normale, al Sud ed in Sicilia in particolar modo diventa “eccezionale”.

Tornando a parlare delle famose “piccole cose” che contribuiscono a fare i grandi cambiamenti, a proposito di vivibilità e rispetto per l’ambiente, continuiamo il nostro viaggio tra le arretratezze presenti nei nostri paesi. Da ormai mezzo secolo i paesi della nostra riviera sopportano il passaggio dell’Autostrada «Messina – Catania». In molti tratti, l’autostrada costeggia il centro abitato. In alcuni paesi addirittura vi sono case che distano dall’A18 solo pochi metri. Chi vive vicino l’autostrada sa benissimo cosa deve sopportare, specie se in quel tratto vi sono delle giunture o dei ponti. Per non parlare delle forature delle gomme dei tir in piena notte… Da Roma in su, tutti i centri abitati attraversati dall’autostrada sono protetti da pannelli fono-assorbenti. Anzi, in molte città del nord le amministrazioni comunali si battono addirittura per il miglioramento ed il potenziamento della qualità dei pannelli fonoassorbenti. Sono infatti già in produzione delle barriere acustiche che alle caratteristiche di fonoassorbenza aggiungeranno quella fotocatalitica in grado di ridurre l’inquinamento atmosferico. In Sicilia e nella nostra Riviera invece di pannelli fonoassorbenti nemmeno l’ombra. Eppure tutti i centri abitati della nostra riviera sono praticamente “incastrati”  tra autostrada , ferrovia e strada statale. Un cocktail micidiale di inquinamento acustico ed ambientale. Un problema del quale però le nostre amministrazioni non sembrano preoccuparsi più di tanto. “E’ compito della Società Autostrade” dicono i sindaci . Dall’altra parte invece la Società Autostrada risponde che devono essere i comuni a farne richiesta. E così, via col solito scaricabarile tra istituzioni. Una prassi alla quale noi siciliani ci siamo purtroppo ormai abituati (e contro il quale forse non facciamo molto).  Tra l’altro nel motore di ricerca interno del sito del Consorzio Autostrade Siciliane , cercando all’interno le parole “fonoassorbenti” e insonorizzazione” non si ottiene nessun risultato. In realtà a livello locale l’inquinamento acustico è considerato meno importante di altre problematiche . Eppure è risaputo che  il rumore è fra le cause principali del peggioramento della qualità della vita. La caratteristica principale dell’inquinamento acustico è quello di essere invisibile. A differenza di altre problematiche ambientali (come possono essere le spiagge sporche o una costruzione edilizia abusiva) , il rumore non ha nulla di “spettacolare” ed è invisibile agli occhi. Occhio non vede cuore non duole insomma. Certo forse è pure vero che i nostri responsabili politici non sono consapevoli del problema e non  hanno dimestichezza con gli effetti dell’inquinamento acustico. L’installazione di pannelli fonoassorbenti lungo la carreggiata dell’Autostrada non dovrebbe essere un’operazione eccessivamente costosa . Sicuramente meno di altre cattedrali nel deserto presenti sul nostro territorio. Non è una “grande opera” ma una semplice miglioria. Un lavoro che dovrebbe essere “scontato” (lo è nelle regioni progredite) diventa un’ “impresa impossibile” in Sicilia. Ovviamente la colpa non è di nessuno. Gli amministratori comunali fanno il loro dovere, i dirigenti di Società Autostrade pure. Vuoi vedere che la colpa è degli automobilisti che attraversano l’autostrada o peggio ancora di noi cittadini che ci lamentiamo sempre e non siamo mai contenti?  In fondo cosa c’è di male? Dopo un po’ ci si abitua a tutto. Anche al rumore. E noi alle autostrade ci siamo abituati da mezzo secolo, forse a qualcuno potrebbe anche dispiacere non sentire più quel frastuono di tir che giorno e notte 24 ore su 24 strombazzano  passando ad alta velocità a pochi metri dalle nostre camere da letto.

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: