Rinviata la fiction su Graziella Campagna

Il Ministro Mastella ha chiesto alla RAI di sospendere la fiction sulla morte di Graziella Campagna, la cui messa in onda era prevista per il 27 Novembre, perché il 13 dicembre ci sarà il processo d’appello contro gli assassini di Graziella Campagna . La RAI, in una nota ufficiale, secondo quanto riportano le agenzie di stampa, “ha accolto la richiesta del presidente della Corte di appello di Messina che, attraverso il ministro di Giustizia, ha segnalato come la messa in onda della fiction sull’assassinio di Graziella Campagna avrebbe potuto turbare la serenità dei giudici della Corte d’assise di appello che dal 13 dicembre si riuniranno in udienza proprio per il processo che riguarda l’assassinio di Graziella Campagna”.
Alcune scene della fiction che vede tra gli attori anche Beppe Fiorello sono state girate a Savoca.

Forti le dichiarazioni del Circolo Peppino Impastato di Rifondazione Comunista all’indomani della decisione della Rai di sospendere la fiction sulla “Vita rubata” di Graziella Campagna.

Le critiche sono rivolte al Ministro Mastella, colpevole di aver chiesto alla RAI di sospendere la fiction sulla morte di Graziella Campagna, la cui messa in onda era prevista per il 27 Novembre, perché il 13 dicembre ci sarà il processo d’Appello contro i killer di Cosa Nostra condannati in Primo Grado per l’assassinio di Graziella Campagna.

Quel che il Circolo Peppino Impastato e tutta Rifondazione vogliono ottenere e che a livello nazionale vengano assunte le iniziative adeguate per protestare contro quest’atto di censura che non ha precedenti e, oltre questo, una proiezione in città della fiction della RAI in anteprima.

La richiesta più importante, però, è rivolta al procuratore Croce “affinché intervenga per scongiurare una grave violazione del diritto all’informazione ed al ricordo“.

La notizia ha dell’incredibile ed è gravissima. – commenta il presidente del Circolo Peppino Impastato, Daniele IalacquaViene impedita la messa in onda di una fiction che avrebbe fatto finalmente conoscere a tutta Italia la triste vicenda di Graziella Campagna, rendendo onore e dignità ad una ragazza di appena 17 anni, i cui sogni e la sua vita sono stati selvaggiamente calpestati da Cosa nostra“.

Graziella – continua Ialacqua – era stata barbaramente massacrata il 12 dicembre del 1985 con cinque colpi di lupara sparati in faccia a distanza ravvicinata e finita con un colpo di grazia, perché si credeva fosse in possesso di una agendina del boss Alberti dimenticata dallo stesso in un abito presso la lavanderia dove Graziella lavorava. Il suo corpo è stato ritrovato dopo tre giorni sui colli S.Rizzo di Messina“.

I suoi familiari – spiega il presidente del Circolo – hanno dovuto aspettare 19 anni per avere una prima di sentenza di condanna dei suoi assassini. Ma un incredibile ritardo di circa due anni nel deposito delle motivazioni della sentenza da parte del tribunale di Messina, ha comportato la scadenza dei termini di custodia cautelare per il principale accusato, il boss Alberti. Graziella viene così uccisa per la seconda volta da una giustizia ingiusta! E’ questo che avrebbe dovuto e deve ‘turbare’ i giudici ed il Ministro e non la fiction della RAI, che consente di far conoscere finalmente a tutti la sua triste vicenda, la cui sospensione uccide per la terza volta Graziella Campagna“.

E’ inoltre un grave precedente – conclude Ialacqua – quello attuato dal ministro Mastella: cosa potrebbe succedere in futuro a fiction, film, inchieste dedicate a fatti di cronaca, di mafia, di terrorismo? Verranno tutte sospese in vista di processi, che durano anni, perché potrebbero “turbare” i giudici di turno?“.

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: