Archive for agosto 2006

Se l’acqua diventa merce.

agosto 24, 2006

Forse sono pochi i cittadini consapevoli di come e quanto cambieranno le cose con la privatizzazione della gestione acque in provincia di Messina. Anzi, probabilmente, visto il silenzio di stampa e tv sull’argomento, la maggior parte dei cittadini nemmeno sa che è in corso il processo di privatizzazione dell’ATO Acque. Eppure si tratta di qualcosa destinato a cambiare radicalmente il futuro di tutti i paesi messinesi. E le cose, ovviamente, cambieranno in peggio. Sono ormai diversi mesi che sindaci della provincia insieme ad associazioni ambientaliste, capeggiate dalla Rete Lilliput, manifestano e protestano contro il progetto di privatizzazione dell’ATO acque Messina. Un progetto che col passare dei giorni diventa sempre più concreto. Il Commissario straordinario dell’ATO infatti, Giovanni Immordino, intende andare avanti con l’iter che porterà alla privatizzazione dell’ente pubblico. La cosa che più di ogni altra fa infuriare le associazioni ambientaliste e le amministrazioni comunali è il fatto che tale processo va avanti nonostante la disapprovazione della maggior parte dei sindaci della provincia. L’80 % dei Consigli Comunali messinesi (77 su 108) infatti, ha espresso parere contrario alla privatizzazione. Secondo la Regione Siciliana invece, per bocciare la privatizzazione sarebbe stata necessaria l’approvazione ad unanimità da parte di tutti i 108 comuni messinesi. Strane “regole” si inventano i nostri governanti pur di raggiungere i propri scopi. Riuscite ad immaginare tutti i 108 sindaci votare unanimemente qualcosa? Nemmeno in un film di fantascienza…Fatto sta che Regione Siciliana e Provincia Regionale di Messina continuano a credere che l’unica strada da seguire per la risoluzione dei problemi idrici in provincia di Messina sia l’affidamento della gestione idrica ad una società privata.

(more…)

Annunci