Antillo e il suo impegno per la pace.

Raccogliere il denaro necessario a collocare una grande campana al centro della Valle D’Agrò i cui rintocchi possano risuonare in tutta la vallata ed essere uditi dalla riviera jonica . Questo il motivo che ha spinto il sindaco di Antillo, Antonio Di Ciuccio, ad organizzare la singolare partita di calcio che si è disputata il 22 dicembre allo stadio San Filippo di Messina. “Un calcio alla guerra,un goal per la pace”, è il nome dell’iniziativa che ha visto sfidarsi tra loro la Nazionale Italiana dei Sindaci e quella del Grande Fratello. La partita si è svolta il 22 dicembre allo stadio San Filippo di Messina, e, per la cronaca, si è conclusa con il risultato di 5 a 1 in favore della nazionale dei sindaci. Il ricavato dell’ incasso ,come dicevamo, servirà da alimentare il fondo di denaro necessario alla collocazione della grande campana, (6 metri di circonferenza per 5 tonnellate di peso) sul Monte “Pizzo Monaco”, che si trova, appunto proprio al centro della Valle D’Agrò. Quello della Campana per la pace di Antillo è un vecchio progetto che ha le sue origini nel 1982. È da allora che, il “Comitato pro erigenda Campana in memoria dei dispersi di tutte le guerre”, con la collaborazione di associazioni culturali e commerciali, e delle varie amministrazioni comunali che negli anni si sono succedute, si adopera affinché l’idea della campana diventi reale. In questi anni,però, il Comitato per la campana per la pace, non si è limitato a svolgere solo un’operazione di raccolta fondi. Esso infatti, è promotore di numerose iniziative di sensibilizzazione in favore della pace, tra le quali,la recente proposta di istituire ad Antillo un “Centro per la risoluzione dei conflitti”. La sua attività inoltre è consistita anche nell’organizzazione di convegni per la pace che hanno visto la partecipazione di importanti relatori italiani ed internazionali, tra i quali l’ex rettore dell’Università di Messina Gaetano Silvestri, il rappresentante dell’Unesco , il conte Giuseppe Toscano della Zecca e il professor James Dinglev, dell’Università dell’Ulster – Irlanda del Nord. Attività di grande valore umano alle quali sembra essere molto sensibile il sindaco Antonio Di Ciuccio,che, oltre a ricoprire il ruolo di presidente del Comitato, ha da poco aderito all’ associazione “Mayors for Peace”, organizzazione internazionale i cui scopi prioritari sono il perseguimento e la promozione degli ideali di pace e l’abolizione totale della armi nucleari. Questo importante organismo internazionale è presieduto da Akiba Tadatoshi,sindaco di Hiroshima, e al 26 maggio risulta essere composto da 1.036 città.


Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: